La polizia francese passa a Linux

Parigi – I computer della Gendarmerie Nationale francese girano con Windows XP ma non durerà: quest’anno tra i 5mila e gli 8mila PC saranno convertiti a Linux, nell’ambito di un piano avviato già dal 2005 per la migrazione dell’intera infrastruttura informatica della polizia transalpina all’open source. Ma è un processo che andrà avanti anno dopo anno e che riguarderà decine di migliaia di PC.linux

La sensazione è che si tratti della maggiore migrazione di questo tipo in Europa. Entro il 2014, ha spiegato il vicedirettore, il colonnello Nicolas Geraud, non ci saranno più computer con sistemi operativi proprietari nelle divisioni centrali e locali della Gendarmerie.

Stando ai numeri diffusi dalla direzione della polizia francese, passare a sistemi operativi aperti consentirà ad un risparmio di 7 milioni di euro l’anno oggi spesi in licenze software.
Va detto che sono ormai diverse le amministrazioni francesi che hanno abbracciato o stanno abbracciando le tecnologie aperte, con la complicità di una visione che da tempo sembra favorire in Francia l’open source sulle alternative proprietarie.

Sme: Silvio Berlusconi si è assolto

Udienza lampo di appena 15 minuti, l’accusa aveva chiesto la prescrizione La depenalizzazione era stata varata dal governo presieduto dall’imputato
“Il falso in bilancio non è più reato”
“Il fatti non sono più previsti dalla legge come reato”. Con questa formula i giudici della I sezione penale del Tribunale di Milano hanno prosciolto Silvio Berlusconi dall’accusa di falso in bilancio nell’ultimo stralcio di procedimento nato con il caso-Sme. Gli episodi contestati all’ex premier, infatti, risalivano alla fine degli anni Ottanta. All’inizio dell’udienza, durata meno di un quarto d’ora, l’accusa aveva chiesto la prescrizione, mentre la difesa aveva sollecitato i giudici ad un verdetto di proscioglimento perché i fatti non costituiscono più reato. Era stato, infatti, proprio durante il governo Berlusconi che il falso in bilancio era stato derubricato. Una interpretazione, quest’ultima, che è stata accolta dai giudici.

I fatti contestati all’ex premier risalivano al periodo che va dal 1986 al 1989, e, quindi, sarebbe comunque state coperti dalla prescrizione. I giudici, come detto, hanno però deciso di prosciogliere Berlusconi perché il fatto non è più previsto come reato, invece che dichiarare la prescrizione, come richiesto dal pm Ilda Boccassini. Il procedimento in cui Berlusconi era imputato di falso in bilancio era stato stralciato dal troncone principale del processo Sme, in quanto i giudici avevano investito la Corte europea affinché valutasse la congruità della normativa italiana sul falso in bilancio con le direttive comunitarie.

Continua a leggere

L’intruso… chi è?

Nuova rubrica per questo blog: “L’Intruso”…

Già il nome è scelto per accattivare, soddisfo subito la vostra curiosità… sono Luigi Ramunni, corrispondente da Conversano per il quotidiano “Il Levante”… un quotidiano che man mano sta crescendo sempre più di popolarità. Ma non è quello che ci interessa, vengo subito a presentarmi nello specifico: ho 20 anni, come dicevo scrivo per un quotidiano, sono un giornalista iscritto all’albo dei pubblicisti dal 2006.

Ho accettato con molto piacere di intrufolarmi nel blog di Civica Città al quale presto la mia collaborazione non in qualità di addetto stampa della campagna elettorale (questo per sgombrare il campo da equivoci, e se mai Civica Città si evolverà in una lista), ma in qualità di voce critica nei confronti di tutto quello che osservo. Continua a leggere

Premessa

“Il Paese, sia quello con p maiuscola che quello con la minuscola, sta vivendo una stagione di crisi innanzitutto morale. In politica la questione morale non dovrebbe conoscere stagioni: la politica o è continuamente questione morale o non è.
Il centrosinistra che vince le elezioni descrivendo un paese intossicato dal berlusconismo, sbraitando sulle leggi vergogna, promettendo il superamento della legge 30, additando la parte opposta come antidemocratica, denunciando i continui attacchi alla magistratura, discettando di occupazione politica della RAI, diagnosticando, in breve, un paese con il cancro, e poi, quando arriva a governare, somministrando una banale aspirina, dice della sua inadeguatezza a risolvere i problemi che stanno sotto gli occhi di tutti.
Continua a leggere

Solare termodinamico: intesa tra Ministero dell’Ambiente e Regione Puglia

regione puglia logoPubblicata nel bollettino ufficiale della Regione Puglia, n. 12 del 22 gennaio 2008, la deliberazione di Giunta regionale, n. 2028 del 27 novembre 2007.

Il provvedimento approva il testo dell’allegata intesa, da sottoscrivere tra la Regione Puglia e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per la realizzazione di un progetto-pilota finalizzato alla promozione nel territorio regionale di attività sperimentali in materia di produzione di energia mediante impianti solari termodinamici.
Al Presidente è demandata la sottoscrizione dell’Intesa, mentre agli Assessori allo Sviluppo Economico e all’Ecologia la designazione dei componenti ordinari di parte regionale del Comitato di Gestione Tecnico Scientifico, previsto all’art. 4 del medesimo atto.