Politiche culturali

Una possibile introduzione al tema delle politiche culturali a Conversano. Da completare con la definizione di alcune priorità concrete e magari anche con un programma di massima di azioni qualificanti.

Pino Creanza

Cultura e spettacolo
Sulle politiche culturali si consuma spesso, nelle amministrazioni di ogni tipo e colore, un notevole fraintendimento, a volte frutto di pura e semplice ignoranza, spesso di calcolata ipocrisia. Dite “cultura” e tutti si caveranno il cappello dalla testa, profondendosi in un ossequioso ed educato inchino. Nessun amministratore oserebbe disconoscere il primato morale, l’importanza civica, il valore educativo della “cultura”, soprattutto in pubblico. Di fatto, le politiche culturali si riducono invece spesso a uno specchietto per le allodole benpensanti, una mano di colore data alla bene e meglio su una catapecchia vuota, una rubiconda ciliegina messa bene in mostra su una torta alla panna inacidita. Prendete un po’ di cultura, un pizzico di trasparenza, una spruzzata di innovazione e di servizi sociali e sarete in grado di cucire un bel vestito elettorale, che fa fare una bella figura, progressista e politicamente corretta, a qualsiasi cosa si voglia chiamare un buon programma elettorale.
Continua a leggere