Solare termodinamico: intesa tra Ministero dell’Ambiente e Regione Puglia

regione puglia logoPubblicata nel bollettino ufficiale della Regione Puglia, n. 12 del 22 gennaio 2008, la deliberazione di Giunta regionale, n. 2028 del 27 novembre 2007.

Il provvedimento approva il testo dell’allegata intesa, da sottoscrivere tra la Regione Puglia e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, per la realizzazione di un progetto-pilota finalizzato alla promozione nel territorio regionale di attività sperimentali in materia di produzione di energia mediante impianti solari termodinamici.
Al Presidente è demandata la sottoscrizione dell’Intesa, mentre agli Assessori allo Sviluppo Economico e all’Ecologia la designazione dei componenti ordinari di parte regionale del Comitato di Gestione Tecnico Scientifico, previsto all’art. 4 del medesimo atto.

Annunci

Fonti rinnovabili, è on line la guida all’energia pulita fatta in casa

da TuttoConsumatori.it
fotovolatico pannelli

L’Italia punta sul sole. Così, per spiegare come accedere ai contributi e quali sono le potenzialità del nuovo “conto energia”, il ministero dell’ Ambiente ha lanciato un nuovo portale internet all’indirizzo www.casarinnovabile.it. Si tratta di una guida on line con tutte le informazioni utili rivolte alle famiglie e alle aziende che vogliono avvalersi dei contributi o che cercano informazioni sulle opportunità offerte dal conto energia, il nuovo sistema di incentivi per l’installazione di impianti fotovoltaici.

Ecco come funziona il meccanismo con le stime degli effetti sul portafogli dei cittadini secondo il ministero dell’Ambiente.

Come funziona. Dopo l’installazione dell’impianto, tutta l’ energia fotovoltaica prodotta sarà acquistata dal Gestore servizi elettrici (Gse) ad un prezzo pari a quasi tre volte quello normalmente speso per la fornitura dalla rete elettrica. Il conto energia, quindi, è un vero e proprio investimento che consente a chi installa un impianto fotovoltaico nella propria abitazione o azienda di ottenere una rendita finanziaria fino ad un massimo dell’8% annuo per 20 anni.

Stime investimento. Installando, ad esempio, un impianto di 1,5 Kw del costo di 11mila euro (ammortizzabili in 6-10 anni) si può arrivare a raddoppiare l’investimento, ottenendo dopo 20 anni un guadagno di circa 12mila euro che continua anche dopo la scadenza ventennale degli incentivi statali.

Incentivi casa ecologica. Sono previsti ulteriori incentivi, tutti immediatamente disponibili, del 30% se si ristruttura ecologicamente la propria abitazione in base alle regole di risparmio energetico e di un altro 5% se la ristrutturazione prevede la rimozione del pericoloso eternit.